Aggiornamento Reverse Charge pallet usati

29-05-2015

Importante novità: applicazione Reverse Charge su pallets nuovi dopo primo utilizzo

L'agenzia delle Entrate, con la Circolare n.14/E del 27/03/2015 ha fornito definitivi chiarimenti in merito all'applicazione del regime del Reverse Charge nei vari settori.

Per quanto riguarda il settore dei Pallet la condizione necessaria ai fini dell'applicazione del reverse charge alle cessioni di bancali in legno, è che questi ultimi siano pallets recuperati ai cicli di utilizzo successivi al primo.

A tal fine, non è richiesta  - come nel caso dei rottami - la condizione che i pallets siano inutilizzabili rispetto alla loro originaria destinazione se non attraverso una fase di lavorazione e trasformazione, essendo sufficiente che il pallet sia ceduto in un ciclo di utilizzo succcessivo al primo.

Un' importante novità è l'applicazione del Reverse Charge anche sui pallet nuovi dopo il  primo utilizzo. Secondo l'agenzia delle Entrate con la locuzione "cicli di utilizzo successivi al rpimo", il Legislatore ha voluto fare riferimento a tutte le fasi successive alla prima immissione in commercio del pallet nuovo. Conseguentemente tutte le fasi di rivendita successive alla prima andranno assogettate al regime dell'inversione contabile.

Questo significa che tutte le cessioni di rivendita di pallets nuovi saranno assoggettati al regime del Reverse charge inclusi importatori e acquirenti da peesi comunitari.

 

Clicca qui per maggiori informazioni

 

Fonte: Assoimballaggi